Home > Edittoriali, gaza a strisce, Notte di note > Vaffanculo al terrorismo. Sempre

Vaffanculo al terrorismo. Sempre

17 Agosto 2014

Chiariamo una cosa, di domenica mattina:
Premessa
Il movimento 5stelle ha un problema, e spero che Grillo trovi anche questa ennesima soluzione: quando decidono di sostenere una causa o contrastarla non sanno perchè. Se viene posto un dubbio, se si solleva una polemica capisci che nessuno di loro sa dirti perchè la pensa così. A parte: e allora il pd? E quando votavi pci? E ti piaceva Berlusconi, allora? …Altre spiegazioni non sanno darle. Credo che dipenda dal fatto che non sappiano realmente perchè Di Battista è uscito con quella dichiarazione e che neppure condividano realmente. Ma la risposta a tutte le domande è sempre: ce l’hai con me? Hey, ce l’hai con me? E siccome tra loro ci sono ovviamente persone serie e per bene l’imbarazzo si taglia con un grissino.

Mò, passiamo alle cose più pericolose

Svolgimento
1)L’islam e il terrorismo islamico non sono la stessa cosa, non per me. Odio, ferocemente odio, l’aggressione culturale (oltre che armata) del terrorismo islamico e la propaganda con cui si insinua come una tubercolosi attraverso le zanzare della sinistra europea. Con la scusa della Nato, l’America, l’anticlericalesimo.

2) Ho votato pci, pds, ds dai 18 anni in poi perchè le donne possono andare in giro sole di notte e chi le aggredisce commette un reato. Perchè se voglio posso divorziare. Posso scegliere se avere figli o non averli, se sposarmi, convivere, tradire, essere zoccola o santa, mettere la minigonna o vestirmi da monaca. Posso essere madre e non per forza moglie. Posso essere compagna, posso essere medico, architetto, ingegnere. Posso prendere un treno o un aereo da sola. Posso dare ai miei figli la certezza che la forza di un uomo è nella sua educazione e nella sua intelligenza e la violenza è per gli sfigati da emarginare

3) La religione è un bisogno umano ma nel caso dei cattolici, pur senza avere alcun approccio clericale alla dottrina della Chiesa, ho ereditato una cultura della convivenza e del perdono come forza priva di violenza che non c’è in nessuna religione, in nessuna cultura. Perchè la modernità viene da quella metafora così potente: una croce piantata a mò di limite, per fermare gli scemi aggressivi

4) La mia umilissima battaglia personale non è fra quale religione è più bella. Io rivendico il diritto alla modernità conquistata col sangue e a cui non rinuncerò per essere tollerante con chi non vuole tolleranza ma sopraffazione e oscurantismo. Mi vogliono riportare nel medioevo da cui mi sono evoluta con secoli di sangue e dolore e non mi convinceranno mai. Se fossero migliori di questa maltrattata democrazia avrebbero acqua nelle case e bambini sani e liberi.  Non mi pare ci tengano molto alla salute della gente, se non per farne carne da macello

5) La Resistenza, quella dei partigiani, non ha nulla a che fare con il terrorismo. I partigiani stanavano i fascisti, sparavano ai soldati della dittatura. Non andavano, nel terzo millennio, a sbriciolare le vite dei giovani innocenti dentro le metropolitane delle città. Non mettevano bombe sotto i palazzi, non decapitavano le opere d’arte per umiliare la cultura millenaria del mondo non islamico. La Resistenza ha difeso il mio diritto a camminare con la testa scoperta, da sola, fumando o leggendo o mangiando seduta insieme ad altre persone. La Resistenza ha ristabilito il diritto della gente ad essere libera. Il terrorismo islamico vuole ristabilire il divieto della gente di essere libera.

Che la sinistrella che si è appropriata indegnamente di quella eredità sia diventata canale di scolo dell’estremismo islamico mi fa schifo, molto, molto schifo. I 5 stelle vogliono addirittura prendere parte a quello schifo?

Di Battista, vaffanculo. Siccome non tratto coi terroristi, nessuno terrorista, di nessun credo, posso dirti vaffanculo perchè nel mio mondo libero si può!

catharina sottile

I commenti sono chiusi.